Correva l'anno 2002, quando il patron Gaetano Bevacqua di ritorno da un viaggio a Ibiza, nel quale rimase colpito dai chioschi che popolano le spiaggie dell'isola, decise di dare vita al "Ristorante Chiringuito", coniugando così l'eterno amore per l'enogastronomia, al fascino di quelle caratteristiche strutture.

Cosi incastonò il suo chiosco tra le maestose spadare e le barchette dei pescatori di Cannitello (RC).
Inizialmente fu panineria e piccola ristorazione, improntata su la cucina marinara casereccia, affidata alle sapienti mani della moglie, la Signora Irma.

Quindi l'affiancamento ai genitori in azienda dei figli Giovanni e Antonio e dello chef Antonio Battaglia hanno pian piano portato l'azienda sui binari esclusivamente della ristorazione. 
Dando così vita all'attuale Chiringuito, uno splendido connubio tra tradizione ed innovazione ed infine alla Villa Chiringuito, una splendida location per l’organizzazione di ricevimenti, meeting, congressi, presentazioni, mostre, esposizioni e convegni, sul lungomare di Cannitello.